“del maiale non si butta via niente” e questo gli amici del Prosciuttificio Vittorio Ciarcia lo sanno molto bene.
Siamo stati questa volta in Irpinia, a Venticano, in uno dei maggiori prosciuttifici del sud Italia, che trova le sue radici alla fine dell’ 800… e da allora, ancora oggi restano immutate le tecniche di lavorazione, tramandatesi di generazione in generazione.
Il giro all’interno dell’intera struttura c’è stato concesso dall’amico Vittorio che, non risparmiandoci neppure dei dettagli più tecnici e difficili da comprendere per chi non è del mestiere, ci ha fatto da guida illustrandoci, con vera professionalità, tutti i passaggi della lavorazione dei loro prosciutti (e non solo), cominciando dalle celle frigorifere fino a raggiungere il punto vendita, lo SHOP ben rifornito, del prosciuttificio.
Tutto è stato assai interessante, anche se la nostra attenzione si è concentrata principalmente su alcuni dei pregiati prodotti osservati ed assaggiati, quali ad esempio il Nero Casertano.
Certamente il rifornimento fatto presso gli amici di Venticano è stato anche questa volta molto consistente, in modo da poter testare, a casa e con calma, tutto ciò che di buono abbiamo visto lavorare all’interno dei laboratori “Ciarcia”, così da definire ancora meglio la sicura e futura collaborazione al servizio del menù di #criscemunno.